Voci di donne, incontri di lettura

Dopo il successo dei laboratori che hanno portato Virginia Woolf nelle scuole e nei licei, siamo felici di presentare una recente collaborazione della nostra Associazione con un il gruppo LAW Italia, che porterà Woolf in una realtà professionale.

LAW, acronimo per Leadership Alliance for Women, è un gruppo formato dalle professioniste dello Studio DLA Piper (un importante studio legale internazionale presente in oltre 30 paesi), per promuovere e valorizzare i talenti femminili.

Tra le varie iniziative, LAW Italia studia dei percorsi di formazione interna che aiutano a valorizzare le competenze e attivare meccanismi di riconoscimento e sviluppo del valore professionale delle donne. Negli anni LAW Italia ha raccolto l’istanza di professioniste esterne allo Studio e dato vita a una community che permette a donne impegnate in attività specialistiche di coltivare iniziative, dialogare, e creare opportunità di riflessione.

Ecco perché siamo molto felici che quest’anno abbiano chiesto alla Italian Virginia Woolf Society di collaborare. Il progetto, intitolato Voci di donne, incontri di lettura, mira a esplorare la presa di coscienza e la consapevolezza del ruolo femminile nella società e nella letteratura a partire da due saggi fondamentali di una maestra del pensiero del ‘900 come Virginia Woolf.

Il progetto partirà venerdì 31 maggio con Elisa Bolchi che introdurrà Una stanza tutta per sé e Le tre ghinee, sottolineandone gli aspetti assolutamente attuali in termini di autocoscienza tanto femminile quanto maschile in merito al ruolo che le donne hanno avuto, hanno e sanno attribuirsi nel contesto storico sociale del ventesimo e del ventunesimo secolo. Saranno toccati temi come la responsabilità che deriva dalla libertà; il ruolo delle professioni e della corretta paga per l’attuarsi di una vera equità di ruoli maschile e femminile; le problematiche che il pensiero patriarcale genera e fa ricadere tanto sulla donna quanto sull’uomo; la corretta importanza del ruolo femminile nel dibattito politico, economico e culturale; la gestione dell’equilibrio casa/famiglia nei due sessi.

A questi incontri seguiranno appuntamenti mensili che presenteranno ‘le donne e il romanzo’, come richiesto a Woolf per la sua conferenza destinata a diventare Una stanza tutta per sé. In questi incontri, a cura di Liliana Rampello, Sara Sullam ed Elisa Gambaro, opere del ‘canone’ si intervalleranno con opere più contemporanee, collegate da un nucleo tematico o dal ruolo che il personaggio femminile protagonista rappresenta nella narrazione mantenendo centrale il tema degli squilibri di genere e la ricerca di un equo ruolo sociale da parte delle donne.

Ringraziamo Carmen Chierchia per aver voluto, e creduto in, questo progetto, Laura Baselice, che con entusiasmo si è adoperata per costruire i contatti, Elisa Panella che ha contribuito con le sue idee e ovviamente a tutte le professioniste di LAW Italia che dimostrano, con queste iniziative, che un mondo del lavoro migliore e più equo è davvero possibile.

Torna Indietro